ManifestoCM2014
Benvenuti!

Alla fine del 1400, sulla sommità del colle, ad opera dei “Romei”, pellegrini che dal nord delle Alpi scendevano a Roma, sorgeva la piccola chiesa dedicata a S.Cristina, protettrice delle messi e salvaguardia dal morso dei serpenti. Nella pianura sottostante e nel circondiario, si stabiliscono i primi abitanti; le fertili terre vengono così colonizzate e le semplici capanne diventano cascinali che, ancora oggi costituiscono la struttura del paese. I “terrieri” verso la fine del 1600 vengono censiti dal “primo stato delle anime” dall’Oblato Rigaldo. La storia del paese prende l’avvio da queste lontane vicende e si interseca nei secoli successivi con le vicissitudini della storia d’Italia.

La famiglia Visconti compare nella vita della Valazzetta, Vigane e Fontana. Napoleonoe Bonaparte, nel periodo della Repubblica Cisalpina, si appropria della Stanga e dei Fagnani con relativi terreni. Scioglie le congregazioni religiose e ne confisca i beni ridistribuendoli ai suoi ufficiali. La famiglia Bono viene così in possesso del territorio di S.Cristina. In questo contesto si sviluppa una civiltà contadina ricca di tradizioni e cultura. Le memorie di questo passato sono raccolte nell’antico convento vicino alla Parrocchiale, oggi Museo della Civiltà Contadina.